Gli archi: una ricarica di vitalità | Domenica 1° dicembre 2019

Teoria con il Prof. Giuliano Boccali e pratica con Simona Ramazzotti

Le posizioni di piegamento all’indietro
A volte affascinano, a volte spaventano. Sono una delle tipologie di movimento proposte dallo yoga che raramente vengono eseguite nella quotidianità. Gli archi ampliano il torace, liberano il plesso solare, stirano il diaframma, rendono il respiro più profondo, aprono il corpo, la mente, il cuore. Sono posizioni estremamente energizzanti e solari che donano vitalità e carica! Contrariamente a quanto comunemente si pensi, se eseguite nel modo coretto, sono ideali per rafforzare la schiena e rendere la nostra postura più sana e stabile.
Verrà proposti dei brevi momenti di teoria sulle modalità di esecuzione delle posizioni e sui loro effetti e una pratica dettagliata che, partendo da movimenti preparatori ed esemplificativi, porterà a eseguire in maniera graduale e in sicurezza numerosi archi, dai più semplici ai più complessi.
Proprio perché la pratica degli archi ha effetti molto profondi sull’apertura del cuore, abbiamo chiesto al Prof. Boccali di condurci in una ricca e importante retrospettiva sulle emozioni nella cultura indiana.

Simona Ramazzotti 2

Le emozioni nella cultura indiana
Partendo dall’interrogativo: “Qual’è il ruolo delle ‘emozioni’ nello sviluppo degli esseri umani?”, emozioni così presenti, importanti, a volte ingombranti e dalle quali comunque non si può prescindere, il Prof. Boccali ci guiderà alla scoperta delle risposte contrastanti che nelle varie epoche, scuole e tradizioni da varie prospettive filosofiche e religiose la cultura indiana si è data.
Dalla condanna radicale del buddhismo delle origini e delle Upaniṣad, dove le emozioni sono ritenute causa di regresso spirituale, alla loro equilibrata collocazione sul piano familiare e sociale, e ancora alla valorizzazione invece come mezzi insostituibili di sviluppo e di libertà con il tantrismo e come veicoli di conoscenze superiori altrimenti inaccessibili.
Nel corso dell’intervento del Professore queste posizioni verranno tutte esaminate, più in breve quelle che respingono o normalizzano le emozioni, le passioni, l’eros e con maggiore ampiezza quelle che li valorizzano. Particolare considerazione verrà rivolta al tema della sessualità.
Il quadro verrà inoltre arricchito da riferimenti alle emozioni nella poesia e nell’estetica, ritenute in India strumenti fondamentali di progresso verso la liberazione dal ciclo doloroso delle ri-nascite e ri-morti.


Programma:
9.30 – 13.00: breve teoria sugli archi e pratica con Simona Ramazzotti. Si suggerisce di venire a stomaco vuoto oppure di fare una colazione leggera almeno 2 ore prima.
13.00 – 14.00: pranzo
14.00 – 16.00: teoria con il Prof. Giuliano Boccali
16.00 – 17.30: pratica con Simona Ramazzotti

Quote di partecipazione e modalità d’iscrizione:
Quota seminario di Yoga: 70€ +15€ per chi non fosse già tesserato YogaSegrate. Il seminario sarà confermato con un minimo di 6 partecipanti.
Prima dell’iscrizione chiedere conferma della disponibilità dei posti. Pagamento effettuabile presso la sede oppure con un bonifico intestato a:
YOGASEGRATE SSD A. RL –  IBAN :IT38D0200820600000103947177 Unicredit agenzia di Segrate.


allegato 2Chi è Giuliano Boccali?
È stato per oltre quarant’anni professore di Indologia, Lingua e Letteratura sanscrita all’Università degli Studi di Milano e, in precedenza, di Religioni e Filosofie dell’India a Venezia, Ca’ Foscari.
Fra le pubblicazioni principali, indicative dei suoi interessi prevalenti: Induismo (Electa, Milano, 2008, con C. Pieruccini); diverse curatele delle edizioni italiane di grandi classici indiani: Poesia d’amore indiana (Marsilio, Venezia 2009), Poesia indiana classica (Marsilio, Venezia 2009, curato con S. Lienhard), Jayadeva, Gītagovinda (Adelphi, Milano 2009), Kālidāsa, La storia di Śiva e Pārvatī (Kumārasambhava) (Marsilio, Venezia 2018), il capolavoro sull’amore dei due grandi dèi.

allegato 2Chi è Simona Ramazzotti?
Inizia a praticare Hatha Yoga a 15 anni nel 1984. Diplomatasi alla scuola ‘Melograno’ di Bologna, insegna dal 1997. Continua a formarsi in vari metodi, con allievi diretti di B.K.S. Iyengar, Gitananda, con Dona Holleman, Lino Miele e altri. Ha viaggiato e soggiornato a lungo nel subcontinente indiano. È docente nel corso di formazione dell’I.S.Y.C.O. Approfondisce aspetti filosofici e teorici dello Yoga.
Ha frequentato, fra gli altri, seminari con il Prof. G. R. Franci sul tantrismo, Gandhi e altro e più di recente con il Prof. F. Squarcini sugli Yogasūtra e la storia dello yoga. Segue con interesse gli studi dell’Hatha Yoga Project della SOAS University di Londra.
È socia YANI, laureata in Lingue. Insegna a Bologna.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Style switcher RESET
Color scheme